DDN 255 | 03-2020 - Pierattelli Architetture

DDN 255 | 03-2020

DDN 255 | MAISON ACHE

L’ARCHITETTURA RURALE TIPICA DEL LUOGO NASCONDE AL SUO INTERNO AMBIENTI RAZIONALI ED ECLETTICI, ICONE DI DESIGN E SUGGESTIONI ETNICHE. PROGETTO DI PIERATTELLI ARCHITETTURE.

In Toscana, un’ex casa colonica della prima metà del Novecento, immersa nella campagna più autentica e pura, è trasformata nell’importante residenza di una famiglia francese alla ricerca di pace e tranquillità. Nel progetto di ristrutturazione, Pierattelli Architetture, coerente con lo spirito che da sempre lo anima, ha scelto di rispettare il carattere antico della costruzione nel suo aspetto esterno, mantenendo le tipiche facciate intonacate e la copertura a falde inclinate con rivestimento in coppi e tegole. Maison Ache ha conservato anche all’interno gli aspetti più interessanti dell’impianto originale, che tuttavia sposano nuovi ambienti funzionali affacciati sull’aia. Il cortile pavimentato in cotto poggia su quella che una volta era la limonaia e oggi è la palestra; una curatissima siepe separa le strutture dalla piscina a sfioro con vista sulla vallata.

La casa si sviluppa su tre piani: il primo è riservato alla zona notte, gli altri due sono dedicati alla vita comune. I tre livelli sono collegati grazie ad una scala a chiocciola in pietra serena, materiale molto usato nell’architettura toscana e soprattutto fiorentina. I colori e le tradizioni del territorio sono riproposti nel design degli interni, dove le pavimentazioni in cotto rievocano i toni della terra, la pietra serena utilizzata per finiture e decorazioni rivendica, attraverso la sua presenza discreta, una assoluta riconoscibilità. Pezzi di design storico ed elementi di paesi lontani, memorie della famiglia, si alternano a complementi d’arredo progettati ad hoc, realizzati da artigiani locali, in un mix di suggestioni etniche, fascino dei tempi passati e atmosfera contemporanea.