Quotidiano Nazionale - La Nazione | 02-2021 - Pierattelli Architetture
Socoi 3 - Pierattelli Architetture - Stazione elettrica Terna Suvereto - Quotidiano nazionale - studio architettura Firenze

Quotidiano Nazionale – La Nazione | 02-2021

QUOTIDIANO NAZIONALE – LA NAZIONE | STAZIONE ELETTRICA TERNA

Quotidiano Nazionale, quotidiano Toscano, dedica un articolo al progetto della stazione elettrica Terna.

Sacoi 3, la stazione come una cantina
Suvereto, svelato il progetto vincitore, l’edificio in cotto somiglia alle creazioni realizzate per i vini più esclusivi

E’ una stazione elettrica all’avanguardia, ma dal punto di vista architettonico sarà molto simile alle cantine della zona, che ben si armonizzano con il paesaggio. Un edificio rivestito di piastrelle di cotto in modo da avere il colore della terra e contornato dal verde di cipressi, olivi e pini. Ieri mattina in teleconferenza Terna ha presentato il progetto vincitore del concorso per la nuova stazione elettrica di conversione di Suvereto (in località Forni), nell’ambito del progetto di ammodernamento del Sa.Co.I.3, il collegamento elettrico tra Sardegna, Corsica e penisola italiana.

Il contest (a cui hanno partecipato 27 studi di progettazione) è stato ideato in collaborazione con l’amministrazione comunale di Suvereto con l’obiettivo di rendere l’infrastruttura esteticamente armonica con il paesaggio. Alla videocnferenza hanno partecipato il responsabile gestione processi amministrativi di Terna Adel Motawi, la sindaca di Suvereto Jessica Pasquini e l’architetto Massimo Pierattelli, fiorentino, vincitore del concorso.
«Abbiamo pensato di utilizzare gli elementi tipici del paesaggio della val di Cornia – spiega l’architetto Pierattelli – e quindi il cotto con piastrelle in rilievo che coprono non tutta la superficie della facciata ma circa il 75%, così si crea un effetto di luci e ombre che varia a seconda dei momenti della giornata e conferisce dinamicità all’edificio che in fondo contiene macchinari per la trasformazione dell’energia. L’impianto sarà recintato da un muro con cassoni di pietre e verde migliorando così l’inserimento nel paesaggio. Sarà un edificio moderno, ma con elementi antichi, con solide radici nel paesaggio».

La sindaca Jessica Pasquini ha sottolineato il lavoro di confronto svolto con Terna per migliorare il progetto iniziale e anche Adel Motawi ha spiegato che la collaborazione con la comunità di Suverato è stata un modello positivo da replicare. Per dare il via ai lavori però bisognerà aspettare ancora almeno un anno e mezzo. deve essere infatti terminata la procedura di Via (valutazione impatto ambientale) e poi ci dovrà essere la conferenza dei servizi con l’ok finale del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente al progetto esecutivo. Comunque l’iter è avviato. La nuova linea per la Corsica e la Sardegna è un progetto trasnazionale di rilevanza europea che servirà a migliorare l’efficienza del sistema e quindi anche a risparmiare energia. Il costo complessivo del collegamento sarà di 800 milioni di euro, mentre per le due stazioni, di Suvereto e di Codrongianos in Sardegna l’investimento è di 200 milioni di euro.